MAB Marche

 L'11 novembre 2016 si è aperta ufficialmente la IV edizione di Grand Tour Cultura Marche. 

I paesaggi culturali fra quotidianità, socialità e calamità. Recuperare la Memoria per ricostruire il futuro.

In allegato troverete il programma con tutti gli eventi, sempre aggiornati!

L' Assessorato alla Cultura della Regione Marche e il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB), propongono la IV edizione del GRAND TOUR CULTURA da venerdì 11 novembre 2016 a domenica 15 gennaio 2017.

L’iniziativa quest’anno ha per tema “I paesaggi culturali fra quotidianità, socialità e calamità. Recuperare la Memoria per ricostruire il futuro” e intende coinvolgere le istituzioni culturali marchigiane in attività congiunte e coordinate di ricerca e valorizzazione di quelle testimonianze (antiquarie, artistiche, naturali, bibliografiche e documentarie) di civiltà e culture che ancor oggi hanno un valore storico, scientifico e letterario.

Musei, archivi e biblioteche svolgono infatti un ruolo impegnativo perché contribuiscono a conservare e valorizzare la memoria dei nostri luoghi e a stabilire nuovi e duraturi rapporti attraverso un dialogo continuo tra territori e istituti, proponendo suggestioni, percorsi e stimoli che facciano percepire quanto gli istituti culturali siano da sempre luoghi attivi nella tutela e documentazione dei paesaggi culturali, anche in funzione delle profonde trasformazioni dovute a catastrofi naturali come il drammatico terremoto del 24 agosto 2016. 

E’ possibile aderire al Grand Tour Cultura preferibilmente collaborando tra due o più istituti culturali di diversa tipologia - musei, archivi, biblioteche - appartenenti o meno a uno stesso comune, di proprietà pubblica o privata. Il fine è relazionare e valorizzare attraverso iniziative unitarie le diverse tipologie di beni culturali presenti nella nostra regione e di creare una narrazione diffusa, che possa testimoniare come gli Istituti culturali possano essere agenti attivi nella tutela e nella conservazione della Memoria dei paesaggi in cui sono immersi.

Si chiede pertanto la Vostra disponibilità ad aderire al Grand Tour Cultura 2016 con uno o più appuntamenti (mostre, letture, spettacoli, concerti, laboratori, workshop, ecc.) a progettazione congiunta, per poter organizzare un calendario delle manifestazioni nel periodo indicato, con l’obiettivo di rilanciare il valore dei musei, archivi e biblioteche nell’offerta culturale regionale, non come meri contenitori, ma in quanto centri di interpretazione e di responsabilità patrimoniale al servizio delle comunità locali.

La scheda di adesione al GTC - che trovate in allegato - dovrà essere trasmessa entro il 28 ottobre p.v. al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Vi preghiamo di inviare una scheda per ogni singola iniziativa proposta, specificando quali sono le istituzioni culturali che vi aderiscono, indicando il nome del referente con relativi recapiti a cui MAB si rivolgerà per ogni comunicazione.  

Si trasmette in allegato il KIT operativo dal quale poter trarre suggerimenti per l’elaborazione delle attività.  Aderendo al Grand Tour si verrà contattati dalla segreteria organizzativa che si occuperà anche della comunicazione degli eventi attraverso il principale canale di comunicazione della Regione (http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Cultura) e l’innovativa community di CulturaSmart (http://culturasmart.social.marche.it). La comunicazione di tutti gli eventi sarà segnalata con i seguenti hastag: #GTC2016 #Marche, che vi invitiamo ad usare sempre per ottenere un effetto virale. 

Per informazioni è possibile contattare Francesca Luslini (Tel. 340.6090425 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), mentre per la partecipazione alla community di CulturaSmart è disponibile Silvia Ilari (Tel. 0737.402918 -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

 

Copertina

 

Dopo il primo lavoro sugli esiti dell’Art Bonus nelle Marche, a distanza di sei mesi si pubblica la seconda ricognizione.
L’analisi, come la volta precedente, si è basata sui dati ricavati dal portale www.artbonus.gov.it e su quelli rilevati direttamente sui siti dei 236 Comuni marchigiani. Nel giro di sei mesi l’Art Bonus è cresciuto notevolmente, sia per quanto riguarda il numero di progetti presentati, sia per il numero di enti ed amministrazioni proponenti, sia per le donazioni ricevute. Ciò non toglie il permanere di alcuni fattori di criticità, soprattutto legati agli aspetti comunicativi e di definizione dei target di donatori.

 

L'Art Bonus e le Marche. II ricognizione

Locandina Corsi Mab Marche

Le organizzazioni culturali, indipendentemente dalla natura, dalle dimensioni e dal posizionamento, condividono il problema di raggiungere, aumentare e diversificare il proprio pubblico. L’Audience Development tenta di dare risposte a questa richiesta, affinché l’ampliamento del pubblico si trasformi da generica aspirazione a un processo strutturato in grado di coinvolgere in maniera continuativa e trasversale le organizzazioni culturali: non solo marketing e comunicazione, ma anche direzione artistica,  programmazione e organizzazione. Un processo che va affrontato con consapevolezza delle implicazioni e disponendo di strumenti adeguati, partendo dalla conoscenza del pubblico e dalla identificazione di obiettivi concreti e misurabili, integrandosi non solo con gli strumenti del marketing innovativo ma anche con gli approcci partecipativi che sempre più caratterizzano le pratiche culturali contemporanee.

Lo scorso 16 Dicembre, la dott.ssa Giuliana Pascucci (ICOM Marche) ha presentato un breve studio sui numeri dell'Art Bonus nelle Marche durante un seminario sullo stesso tema organizzato a Macerata dall'ANCI regionale.
L'ART Bonus è un credito d'imposta riconosciuto per le elargizioni liberali per la Cultura nella misura del 65% dell'importo versato ed è stato introdotto dal D.L. 31 maggio 2014, n. 83, convertito in L. 29 luglio 2014, n. 106.

locandina_mab_in_forma

 

Il coordinamento MAB Marche (Musei Archivi e Biblioteche), grazie alle associazioni che lo compongono, AIB Marche (Associazione Italiana Biblioteche), ANAI Marche (Associazione Nazionale Archivistica Italiana) e ICOM Marche (International Council of Museums) e al contributo finanziario di Regione Marche, propone a tutti i professionisti della Cultura residenti e operanti all’interno del territorio regionale tre corsi di formazione.

Il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) all’interno di “Soft Economy. Festival delle Qualità Italiane, Treia 23-24 giugno 2015 – Macerata 25 giugno 2015” organizzato da Symbola, Fondazione per le Qualità Italiane propone e cura due sessioni di lavoro.

MAB Marche

Sono trascorsi sei mesi dall’entrata in vigore dell’Art bonus, il decreto che ha elevato, per un periodo di sperimentazione di 3 annualità, la detrazione fiscale sotto forma di credito d’imposta relativa alle erogazioni liberali sia per le persone fisiche, sia per le imprese. Un tempo sufficiente per cominciare a fare i primi bilanci e per allertare gli istituti culturali: non possiamo perdere questa importante occasione.
Di seguito è possibile scaricare i materiali del convegno.

Scarica il programma

Mab Marche

Pagina 2 di 3