Eventi e iniziative

Untitled01

Fondazione Gramsci Emilia-Romagna e ANAI sez. Emilia-Romagna vi invitano alla giornata di studi Archivi di persona, memoria, rappresentazione e ricerca durante la quale si affronteranno tematiche quali la conservazione, la tutela e la divulgazione degli archivi di persona, patrimonio documentario ampiamente diffuso tra gli Istituti Culturali Italiani.
Mercoledì 12 ottobre 2016, ore 10.00-18.00

 

Al convegno seguirà il workshop Fondi e collezioni di persona e personalità negli archivi, nelle biblioteche e nei musei: una risorsa, un’opportunità
Mercoledì 26 ottobre 2016, ore 9.30-18.30

Entrambi gli incontri si terranno presso la Biblioteca “Ezio Raimondi” del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Università degli Studi di Bologna (Via Zamboni 32, Bologna – I piano)

Scarica il programma della giornata studi

Scarica il programma del workshop
MAB Emilia-Romagna

Copertina

 

Dopo il primo lavoro sugli esiti dell’Art Bonus nelle Marche, a distanza di sei mesi si pubblica la seconda ricognizione.
L’analisi, come la volta precedente, si è basata sui dati ricavati dal portale www.artbonus.gov.it e su quelli rilevati direttamente sui siti dei 236 Comuni marchigiani. Nel giro di sei mesi l’Art Bonus è cresciuto notevolmente, sia per quanto riguarda il numero di progetti presentati, sia per il numero di enti ed amministrazioni proponenti, sia per le donazioni ricevute. Ciò non toglie il permanere di alcuni fattori di criticità, soprattutto legati agli aspetti comunicativi e di definizione dei target di donatori.

 

L'Art Bonus e le Marche. II ricognizione

L’iniziativa rivolta ad operatori dei Beni Culturali di biblioteche, archivi e musei e di ogni tipo di istituto della memoria intende offrire spunti di riflessione e sensibilizzazione su alcuni scenari della conservazione a lungo termine del “nato” digitale culturale.
Sarà  possibile  seguire  in  diretta  web-streaming  i  lavori  del  seminario all’indirizzo http://www.sosarchivi.it/diretta-streaming
17 marzo 2016, presso palazzo Fondazione ex Stelline, Sala Bramante,
Corso Magenta 61, Milano

Scarica il programma
Scarica i pdf delle relazioni presentate

Mab Lombardia

Locandina Corsi Mab Marche

Le organizzazioni culturali, indipendentemente dalla natura, dalle dimensioni e dal posizionamento, condividono il problema di raggiungere, aumentare e diversificare il proprio pubblico. L’Audience Development tenta di dare risposte a questa richiesta, affinché l’ampliamento del pubblico si trasformi da generica aspirazione a un processo strutturato in grado di coinvolgere in maniera continuativa e trasversale le organizzazioni culturali: non solo marketing e comunicazione, ma anche direzione artistica,  programmazione e organizzazione. Un processo che va affrontato con consapevolezza delle implicazioni e disponendo di strumenti adeguati, partendo dalla conoscenza del pubblico e dalla identificazione di obiettivi concreti e misurabili, integrandosi non solo con gli strumenti del marketing innovativo ma anche con gli approcci partecipativi che sempre più caratterizzano le pratiche culturali contemporanee.

Lo scorso 16 Dicembre, la dott.ssa Giuliana Pascucci (ICOM Marche) ha presentato un breve studio sui numeri dell'Art Bonus nelle Marche durante un seminario sullo stesso tema organizzato a Macerata dall'ANCI regionale.
L'ART Bonus è un credito d'imposta riconosciuto per le elargizioni liberali per la Cultura nella misura del 65% dell'importo versato ed è stato introdotto dal D.L. 31 maggio 2014, n. 83, convertito in L. 29 luglio 2014, n. 106.

locandina_mab_in_forma

 

Il coordinamento MAB Marche (Musei Archivi e Biblioteche), grazie alle associazioni che lo compongono, AIB Marche (Associazione Italiana Biblioteche), ANAI Marche (Associazione Nazionale Archivistica Italiana) e ICOM Marche (International Council of Museums) e al contributo finanziario di Regione Marche, propone a tutti i professionisti della Cultura residenti e operanti all’interno del territorio regionale tre corsi di formazione.

Le aziende possono concorrere alla valorizzazione dei beni culturali senza limitarne l’accesso e la fruibilità? I bibliotecari, gli archivisti e gli operatori museali sono in grado di dare le giuste risposte alle aspettative dei privati che decidono di investire nella cultura? Un’impresa può posizionarsi in modo competitivo sul mercato finanziando iniziative culturali?

Di questo e di altro parleremo nel prossimo convegno organizzato dal Coordinamento MAB FVG e dall'Università degli studi di Udine in collaborazione con il Civico Museo Revoltella, Trieste. Approfondiremo la dialettica tra pubblico e privato nel mondo della cultura, usando le lenti dei vari attori coinvolti: degli operatori museali, degli archivisti e dei bibliotecari che erogano i servizi, degli imprenditori che offrono consulenze per progetti di sponsorizzazione o che decidono di posizionarsi in un nuovo mercato finanziando interventi culturali e infine degli amministratori pubblici che devono gestire in modo sostenibile il grande patrimonio presente nel nostro territorio.

11 dicembre 2015 - Udine, Università degli studi - Sede Viale Ungheria, 49 (Aula A9)

MAB Friuli Venezia Giulia

Le professioni dei beni culturali fra riconoscimento e formazione

 

 

AIB, ANAI e ICOM Italia - le associazioni fondatrici di MAB, il coordinamento fra professionisti di Musei, Archivi e Biblioteche - aprendosi anche ad altre organizzazioni di operatori del patrimonio culturale, si propongono di compiere un passo in avanti nella comune riflessione su due nodi cruciali, e tra loro strettamente interconnessi, della loro identità: le forme di riconoscimento delle professioni degli operatori del patrimonio culturale e i modi della loro formazione.
19-20 novembre 2015 - Roma, Biblioteca nazionale centrale

Scarica il comunicato stampa
Scarica il programma

MAB Italia

Pagina 1 di 7